Quotazione e prezzo oro 18 e 24 carati


dollaro-oro
Qual è il valore di un oggetto in oro usato? A quanto è possibile venderlo? Sono tantissime le persone che stanno valutando questa possibilità, cerchiamo dunque di fare chiarezza a riguardo.
Chiedersi quanto possa valere un oggetto in oro è cosa ben diversa dal chiedersi qual è l’oro quotazione ufficiale: la quotazione di questo metallo prezioso, la quale è valida a livello internazionale e si aggiorna costantemente, fa infatti riferimento all’oro puro, quindi all’oro 24 carati.
È decisamente poco consueto che i gioielli e gli oggetti in oro siano realizzati in oro 24 carati, ovvero in oro puro al 100%: gli articoli in oro infatti sono prodotti in delle leghe metalliche in cui l’oro rappresenta solo una parte.
Il carato è l’unità di misura che indica appunto il livello di purezza dell’oro, e indica sostanzialmente quanti “ventiquattresimi” della lega metallica sono costituiti da oro.
L’oro 24 carati è l’oro puro, se invece possediamo un oggetto in oro 18 carati significa che la lega metallica con cui è realizzato si compone di oro per 18/24.
Questa premessa è doverosa per comprendere bene come conviene muoversi laddove si voglia vendere un oggetto in oro, e le alternative sono fondamentalmente due: vendere l’oggetto usato in quanto tale oppure venderlo a un compro oro, quindi affinché dal medesimo venga recuperato l’oro da riutilizzare.
Nella grande maggioranza dei casi la seconda soluzione, la quale prevede che ci si rivolga a un compro oro, è quella più conveniente: è rarissimo infatti che un oggetto usato in oro possa essere acquistato a un valore superiore rispetto a quello del metallo prezioso in esso contenuto, esempi di questo tipo possono riguardare alcuni orologi in oro particolarmente ricercati e prodotti da brand lussuosi.
Il compro oro è un’attività regolarmente abilitata ad acquistare dai privati degli oggetti in oro, riconoscendo un pagamento immediato in contanti entro i limiti di utilizzo del contante stabiliti dalla vigente normativa antiriciclaggio: nel caso in cui la somma risulti superiore a 499 € è infatti previsto che venga corrisposta tramite una modalità tracciabile.
Il primo aspetto da considerare nel determinare il valore di un oggetto in oro corrisponde ovviamente alla quotazione ufficiale di tale metallo prezioso, la quale deve essere rapportata al livello di purezza dell’oro, quindi alla quantità di carati, e ovviamente al peso dell’articolo.
A determinare la quotazione di un determinato oggetto vi è anche un’ulteriore fattore, il quale corrisponde allo spread praticato dalla singola attività di compro oro.
Ogni compro oro infatti sceglie infatti di trattenere dal valore oggettivo dell’articolo in oro una percentuale variabile, tramite la quale riesce a ricavare del profitto.
Le attività che svolgono un servizio di compro oro possono determinare in modo arbitrario il loro spread, questo significa che il medesimo articolo in oro può essere quotato in modo differente da aziende concorrenti.
Il consumatore ha tutta la libertà di indirizzarsi verso il compro oro che garantisce un pagamento più elevato; è suo compito tuttavia quello di accertarsi che l’attività a cui si rivolge sia regolarmente abilitata dallo Stato e rispetti correttamente gli iter previsti.
Già si è detto in precedenza del fatto che i pagamenti possono essere riconosciuti in denaro liquido solo per cifre inferiori a 499 €, oltre a questo i compro oro hanno l’obbligo di richiedere i documenti di identità ad ogni cliente, inoltre devono far compilare una serie di moduli.
Questi step non possono assolutamente essere evitati in quanto importantissimi: se non fossero rispettati, infatti, i compro oro potrebbero divenire uno strumento utile per i malviventi e per le organizzazioni criminali.
Se si vuol vendere un oggetto in oro alla più alta quotazione possibile, dunque, bisogna anzitutto accertarsi che non possa essere venduto ad una cifra ancor più elevata rispetto a quella che potrebbe riconoscere un compro oro, ma come detto in precedenza una situazione di questo tipo è assolutamente rarissima, dopodiché è sicuramente una buona prassi quella di chiedere delle valutazioni a diversi compro oro in modo da poter scegliere quello che assicura la vendita più fruttuosa.