Tutto quello che dovete sapere sulla fiscalità del noleggio a lungo termine delle auto


Noleggio 2

 

Sempre più aziende e liberi professionisti scelgono oggi la formula del noleggio a lungo termine, molto più vantaggiosa sia rispetto al mero acquisto di una vettura che rispetto al leasing. Ecco tutto quello che dovete sapere.

Acquisto, leasing e noleggio: cosa è preferibile?

L’acquisto di una vettura non è affatto vantaggioso, perché oltre alla rata mensile per un eventuale prestito, è necessario anche farsi carico in prima persona di ogni spesa per la manutenzione della macchina, per l’assicurazione, per il bollo auto e simili, senza dimenticare poi che il veicolo in pochi mesi appena si svaluta intensamente.

Il leasing invece prevede una rata mensile in cui sono racchiuse tutte queste voci, e risulta quindi molto più conveniente dal punto di vista economico, consentendo allo stesso tempo una semplice gestione dell’auto. Si tratta però pur sempre di un’operazione finanziaria, che può comportare non poche conseguenze negative. Meglio evitarle, non è forse vero?

Il noleggio a lungo termine consente di evitarle. Si tratta di una formula infatti molto simile al leasing, che non è però paragonabile ad un’operazione finanziaria e che risulta di più semplice accessibilità. Adesso che abbiamo chiarito perché il noleggio a lungo termine sia la scelta migliore per le aziende e per i liberi professionisti, cerchiamo di addentrarci alla scoperta della fiscalità e dell’IVA che è possibile quindi detrarre.

noleggio iva faq e le altre detrazioni

Prima di tutto è di fondamentale importanza capire che il canone mensile che andrete a pagare con il noleggio a lungo termine di un’auto è composto dal costo del servizio di noleggio e dal costo di ogni altro servizio accessorio come assicurazione, bollo auto, assistenza e soccorso stradale, manutenzione ordinaria e straordinaria e simili. Questi costi hanno una diversa deducibilità. Oltre a questi due costi, c’è da prendere in considerazione anche l’IVA, che ha anch’essa una sua deducibilità, a seconda della categoria di riferimento e dell’utilizzo che delle auto viene fatto.

Ecco tutte le indicazioni di cui avete bisogno:

  • Le imprese che utilizzano autovetture e veicoli commerciali solo ed esclusivamente per la loro attività possono detrarre il 100% del canone di noleggio, del canone dei servizi e dell’IVA.
  • Agenti e rappresentanti di commercio possono scaricare invece l’80% del canone di noleggio con un limite annuo di 3.615,20 € e del canone dei servizi senza limiti di sorta. Per quanto riguarda l’IVA, è deducibile invece al 100%.
  • Aziende ed esercenti arti o professioni con uso promiscuo della vettura per gli amministratori possono detrarre il 100% del canone di noleggio e del canone dei servizi con limiti diversi a seconda delle varie categorie, il 20% sulla parte eccedente e solo il 40% invece dell’IVA.
  • Imprese ed esercenti arti e professioni con uso non esclusivamente strumentale infine possono detrarre il 20% del canone del noleggio e del canone dei servizi, con limite per il primo di 3.615,20 € e nessun limite invece sul secondo. Per quanto riguarda l’IVA, la detrazione è del 40%.

L’importanza di chiedere sempre informazioni al commercialista

Ovviamente quelle che vi abbiamo appena offerto sono informazioni generalista e poco esaustive, perché non siamo professionisti del settore. Proprio per questo motivo non possiamo che consigliarvi di fare sempre riferimento al vostro commercialista di fiducia, così che sia possibile per voi ottenere informazioni più precise in base alla vostra attività, alla vostra situazione, agli eventuali cambiamenti delle normative in auge.